sabato 7 agosto 2010

I miei temi:

(sabato 23 gennaio 2010)
Il volontariato
Sul volontariato esistono oggi molti pregiudizi,alcuni lo considerano un fenomeno antico,ormai superato e passato di moda. Ma per fortuna altri,non la pensano allo stesso modo.
Il volontariato,infatti,non è altro che un fenomeno positivo in tutti i sensi. Esso serve per istruirsi,per aiutare gli altri e per fortificare il proprio carattere e la propria personalità,e soprattutto viene svolto liberamente senza nessuna costrizione.
Tutti noi possiamo(sia giovani che adulti),fare qualcosa per gli altri,possiamo aiutare le persone bisognose,aiutare gli anziani a non sentirsi soli e abbandonati,i bambini disagiati,i malati,i diversamente abili.
Proprio i diversamente abili,hanno un grande bisogno di volontari, perchè danno loro un grosso contributo nel risolvere i mille problemi che affrontano ogni giorno. Essi possono incontrare difficoltà nello svolgere anche le attività più semplici e quindi richiedono aiuto continuo a cui spesso la famiglia o le situazioni non riescono,nonostante l'impegno, a far fronte adeguatamente.
Il volontariato deve avere dei pilastri sui quali reggersi,questi pilastri sono:la gratuità,la solidarietà,la partecipazione e l'autonomia,sono questi i valori portanti di un volontario. Solo con essi si può costruire coesione sociale.
L'opera dei volontari è continua,invisibile,paziente,perseverante,fiduciosa,fedele...efficace.
In Italia con la legge 266/'91 il volontariato viene legittimato,diventa così sempre più fenomeno associativo e diffusivo,attrezzato per poter giocare più ruoli.
Tantissime sono le associazioni di volontariato:la Croce Rossa,che da oltre un secolo opera in campo umanitario,la Caritas,Medici senza frontiere, Emergency, WWF,Legambiente...e tante altre ancora.
Fare volontariato è un dono,e per fortuna sono sempre più numerose le persone che desiderano offrire alle associazioni il loro contributo personale.
Oggi si parla di un volontariato presente,che opera,in almeno quaranta campi diversificati di intervento:dall'handicap al carcere,dall'AIDS all'ambiente,dagli anziani non autosufficienti ai minori a rischio.
Il volontariato è bello proprio perchè nasce,ripeto,da una libera scelta,dall'assumersi responsabilità verso "l'altro in difficoltà",chiunque esso sia.
Le motivazioni possono essere diverse,laiche o religiose,sociali o politiche,ideologiche o umanitarie,qualsiasi sia la motivazione,rimane il fatto che il volontario resta pur sempre una persona "Speciale".
Si sa che le persone non possono essere tutte uguali,ma proprio nonostante esse siano molto diverse tra loro,sono pur sempre accomunate dal desiderio di fare qualcosa insieme per aiutare gli altri,agendo sempre con grande spirito di fratellanza. Sono persone disposte a fare un pò di tutto,cioè ad essere disponibili anche per le più piccole cose.
Sono convinta che tante altre persone hanno voglia di fare volontariato,ma forse non trovano l'occasione giusta. Spesso infatti si pensa che la mancanza di tempo sia la motivazione principale per non farlo. Ma bisognerebbe,secondo me,porsi tutti questa domanda:quanto tempo abbiamo a disposizione?
Dico questo perchè credo(anzi ne sono convinta),che un'esperienza di volontariato qualunque esso sia,è un capitolo che ognuno nella vita dovrebbe provare. Sono contenta di aver parlato di un tema così importante ,perchè ho capito che il volontariato è fondamentale per la società in cui ci veniamo a trovare,e scrivendo queste poche righe,è come se venissi trascinata in un'esauribile voglia di essere volontaria. Ho voglia di arricchirmi,costruire nuove idee,nuove motivazioni,che mi spingano sempre più verso questo bellissimo mondo del "Volontariato",che è palestra di vita,e scuola di solidarietà.
Amo gli animali,mi piacerebbe offrire loro il mio aiuto,ho visto scene orribili in tv, che non potrò mai dimenticare. Scene crudeli,che avevano anche un pubblico,pronto a guardare senza muovere un dito. Non so, e non riesco a capire come ci possano essere persone così malvagie,fatto sta che esistono e sono pochissimi coloro pronti a fermare questi orrori.
E' tanta la mia voglia di aiutarli, e nel mio piccolo quello che riuscirò a fare per loro sarà per me di vitale importanza,vorrei avere tanto potere,ma purtroppo non ce l'ho.
Il mondo in cui tutti noi viviamo è un mondo "alterato",pieno di cattiveria e di ingiustizie,che arrecano solo tanto male. Se c'è,quindi,anche una minima possibilità per far si che cambino le cose e che magari la cattiveria si trasformi in bontà e l'ingiustizia in giustizia,allora non resta altro che agire.
Il primo passo può essere proprio quello del volontariato,in qualunque direzione esso sia rivolto,uomini,animali o natura, perchè bisogna capire che tutti,indistintamente,fanno parte di questo mondo.

Nessun commento:

Posta un commento