sabato 7 agosto 2010

I miei temi:

Episodi di violenza,di orrore,spesso vittime le donne ma soprattutto i bambini. Qual'é la vostra opinione? E'un male sociale,fatti ...
Violenza:caratteristica di chi(o di ciò che)è violento;che è solito abusare della propria forza fisica,specialmente in modo incontrollato e impulsivo;violentare:costringere con la violenza una persona. Sono tutte definizioni che si trovano normalmente nel vocabolario italiano,ma cos'è in realtà la violenza?chi è colui che violenta?
La violenza è la costante minaccia distruttrice dell'uomo,essa è cieca,è una malattia socialmente contagiosa. In realtà c'è violenza nella storia degli uomini,fin dalla lotta(dei due fratelli)Caino contro Abele,dove la condanna pronunciata da Dio su questa violenza umana si compie con un atto di violenza estrema come il diluvio,oppure la morte seminata da Dio con i castighi delle dieci piaghe e con lo sterminio degli egiziani annegati nel Mar Rosso,e così via.
Il nostro Dio viene considerato come giudice giusto che castiga,come re santo che va in collera,come il Signore che è vendicatore. Non è così! perché la Bibbia in fondo non è altro che un libro scritto da uomini,quindi il Dio violento,che essi descrivono,è solo un Dio frutto delle loro proiezioni,essi infatti non fanno altro che proiettare la loro violenza in esso,che invece ne è ben lontano,perché è un Dio di amore.
La violenza fa parte dell'uomo e del suo mondo,ed oltre ai contesti religiosi si inserisce anche in quelli sociali,filosofici,politici ed economici. Essa vive nella strada,negli stadi,nelle scuole,il bullismo e il razzismo violento appartengono all'esperienza quotidiana dei giovani.
Ormai,chi legge o guarda la tv,ha la sensazione di essere circondato da un mondo estremamente violento,violenza che col passare del tempo,va aumentando sempre più,ormai gesti un tempo impensabili,oggi sono all'ordine del giorno e vengono quasi considerati"normali";si cerca in tutti i modi di discolpare chi invece è da condannare,fornendo così un cattivo esempio per il prossimo.
Un aspetto terribile,è che tutto ciò avviene nonostante tutti sappiamo quali siano i valori di vita cui ci ha abituato la nostra cultura,valori di tutti,e cioè il rispetto del più debole:dell'anziano,della donna e del bambino,valori che purtroppo vengono sempre meno in questa società,invece non si dovrebbero toccare mai. Come si può usare violenza su un bambino?molto spesso si sentono notizie che fanno scandalo,notizie che rendono i mass-media sempre più interessati,notizie che riguardano bambini fotografati e violentati,sedotti e sfruttati per scopi economici.
Tutta violenza fatta sui più deboli,che purtroppo c'è e ha mille sfaccettature,violenza che fa notizia,tutti si scandalizzano,poi i giorni passano,la notizia scompare e tutti se ne dimenticano.
Le nostre vite sono luoghi affollati di cose inutili,inutili fardelli che appesantiscono i giorni.
Siamo una società depressa e ansiosa,ecco perché ci si dimentica così facilmente di tutto ciò che di orribile accade ogni giorno intorno a noi,anche davanti ai nostri occhi. Occhi che bisognerebbe tenere sempre aperti,perché la cosa più brutta,la cosa che fa più paura è che i lupi cattivi in questa società sono sempre nei paraggi. Lupi cattivi ai quali non importa chi sia la persona che hanno davanti,che non si vergognano se questa persona non può difendersi.
Sono solo delle bestie coloro che usano violenza,sembra di vivere nella giungla,con le bestie a caccia delle prede per sfamare una fame sessuale e psicologica,di violenza e male. Per me affrontare il tema della violenza non è stata cosa semplice,perché è un tema talmente vasto,enorme e complesso. Comunque,arrivata a questo punto mi chiedo,ma tutta questa violenza ci porterà alla fine del mondo?ce n'è veramente troppa,perché ? Mi chiedo il motivo di tutto ciò...non se ne può più!ci stiamo praticamente autodistruggendo. E' vero,che aumenta il desiderio di condurre una vita lunga e piacevole,ma la cosa sbagliata è che tutti finiscono per orientarsi verso una ricerca ossessiva del piacere,del divertimento,dei soldi,della carriera,del potere.
Per fortuna dentro questo caos ci sono ancora tante persone in pace con se stesse e con il loro mondo,e che non credono alla violenza come metodo per risolvere i problemi. Anzi,sanno che usare la violenza per affrontare e voler risolvere dei problemi,comporta una risposta altrettanto uguale e a volte peggio,come un vortice senza via d'uscita,se non quella della violenza.
La mia purtroppo,rimane solo una breve riflessione,magari potesse servire a qualcosa. Il tema sulla violenza merita molto più tempo,molto più studio e molto più ingegno,cosa che però pochissime persone fanno.

Nessun commento:

Posta un commento