sabato 7 agosto 2010

I miei temi:

(venerdì 6 novembre 2009)
Il candidato analizzi a proprio piacimento gli elementi essenziali che caratterizzarono lo sviluppo della psicoanalisi freudiana.
La psicoanalisi(parola tanto semplice quanto enigmatica),esiste da centodieci anni,nacque esattamente nel 1886,attirò seguaci e stimolò ricerche,accese polemiche e dissipò pregiudizi.
Il fondatore fu il professor Sigmund Freud,nato il 6 maggio del 1856 a Freiberg (Moravia),da una famiglia di origini boeme,in seguito si trasferì a Vienna,compì studi di medicina con risultati molto brillanti.
Durante la sua vita,varie frustrazioni personali gli offrirono lo spunto per elaborare il metodo dell'interpretazione dei sogni(pietra di fondazione della psicoanalisi),esplorare l'inconscio e,più tardi creare il processo psicoanalitico terapeutico nel quale il paziente in lunghe sessioni,rivela man mano gli aspetti segreti della sua personalità.
Freud era convinto che le esperienze infantili,infatti, influenzassero il comportamento adulto e sosteneva che per spiegare la personalità andassero indagati i rapporti emotivi con la madre nella prima infanzia e il complesso di Edipo,il desiderio inconscio del figlio di uccidere il padre per liberare se stesso.
Freud fu nel 1900 la figura più famosa di Vienna, perfetto rappresentante dei circoli intellettuali viennesi,e proprio di quegli intellettuali si sparse la voce soffrissero del complesso di Edipo.
Infatti la psicoanalisi ebbe un impatto straordinario dapprima sui seguaci viennesi,poi in Europa,e infine in tutto il mondo. Ci fu una vera e propria evoluzione dei concetti di infanzia e sessualità infantile. Fu un periodo in cui si intrecciarono e si scontrarono differenti ideologie e visioni dell'essere umano,personificate in pediatri e psichiatri,educatori e psicoanalisti.
Momento storico per la psicoanalisi,rivelatasi un importantissimo strumento che mise a fuoco i meccanismi psichici,l'unico che permise di capire come funzionava la mente umana.
I termini fondamentali di tale strumento erano:"complesso edipico","rimozione","censura","sublimazione","inconscio","super-io","transfert",ecc.
Ma regola fondamentale per la psicoanalisi furono le associazioni libere"dite tutto ciò che vi viene in mente",lasciar ritornare alla mente,e dire a qualcuno scelto o investito del ruolo del terapeuta,tutto quello che si pensa,così come viene,e ciò che permette di ritrovare non soltanto i ricordi dimenticati,che spesso sono alla base dei sintomi che portano all'analisi,ma anche di scoprire aspetti di se stessi e del proprio funzionamento psichico abitualmente occultato o sottovalutato.
Freud,come ognuno d'altronde nel proprio campo,cercò di scoprire,innovare,inventare,egli voleva solo spazzare via le vecchie abitudini e superare i divieti imposti nel passato. Ma tante furono le reazioni negative nei suoi confronti o per meglio dire nei confronti della sua teoria psicoanalitica,reazioni negative specialmente da parte della Chiesa,che ripudiò la teoria dell'eziologia sessuale delle nevrosi,che Freud definiva il "dogma della psicoanalisi".
Alcuni psicologi o filosofi lo distrussero del tutto,distrussero tutto ciò che derivava dalla psicoanalisi più o meno direttamente. Si parlava di dati infondati,manipolazioni,atteggiamenti ideologici,totale infondatezza scientifica,pura invenzione letteraria,che aveva fatto più danni che altro.
Insomma il dibattito rispetto alle teorie psicoanalitiche era sempre (ed è tuttora),piuttosto acceso,ma nonostante le molte defezioni e scissioni, Freud portò avanti la sua teoria fino alla fine della sua vita. Morì a Londra il 23 settembre del 1939.
Chi non ama Freud,chi cioè reputa la psicoanalisi freudiana,grezza e primitiva,tuttavia,credo non dovrebbe rigettare del tutto il suo notevole lavoro,specialmente se esso viene letto sotto altre prospettive,può essere considerato geniale.
In un modo o nell'altro,con limiti o meno,comunque la psicologia in qualche maniera(secondo me),gli è debitrice anche se la psicoanalisi classica"forse"ha creato dei danni.
Oggi la psicologia si avvale di ben altre conoscenze e tecniche di diagnosi,che sono sostanzialmente incorrelate con la psicoanalisi. Complesso di Edipo,logica simbolica/metaforica psicoanalitica,sono destinate a soccombere e a rimanere un caso sociologico,indubbiamente interessante storicamente.

Nessun commento:

Posta un commento