sabato 7 agosto 2010

Le mie poesie:

Camera oscura
Il microscopio infinito è un’ infinità oscura, il cielo di stelle è anch’esso oscuro. Perché? Perché tutto il mondo è oscuro?
Se fossi l’universo allora il mio cuore parlerebbe …
L’uomo: un essere di poca fede, di un’infinita bontà tramutata in cattiveria, rendendo schiavo di esso il mondo.
Vi dico: imparate ad amare, a perdonare, a sorridere, a vivere.
Un giorno anch’io credevo, immaginavo, sognavo, ma solo adesso, dopo aver conosciuto il mio destino ho capito che nonostante tutto, anche se volessi, non potrei cambiare nulla perché intorno a me e a quest’infinito universo privo di amore e di pace c’è un’ infinita immensa offuscata “CAMERA OSCURA”.
Simona Lepore

Nessun commento:

Posta un commento